Az. 511 – RETI LUNGHE – Cooperazione con i Paesi del Mediterraneo

Loghi Top Pagine GAC NS

IL PARTNER ATTUATORE: Camera di Commercio del Nord Sardegna     CCIA SS

GAC Gruppo di Azione Costiera GAC Nord Sardegna
PSL Pesca e sviluppo sostenibile nel Nord Sardegna
CUP H86D13000190007
Numero Azione (riferimento PSL) 5.1.1
Titolo Azione (riferimento PSL) RETI LUNGHE – Cooperazione con i paesi del Mediterraneo

IL PARTNER ATTUATORE

 

CCIA SS

 

 

Le Camere di Commercio sono enti autonomi di diritto pubblico aventi sede nel capoluogo di ciascuna provincia (quella di Sassari comprende attualmente i territori delle due province del Nord Sardegna, Sassari e Olbia-Tempio). Appartengono alla categoria degli enti locali non territoriali, in quanto il territorio non ne è elemento costitutivo ma rappresenta solo l’ambito spaziale di delimitazione delle loro funzioni, e sono altresì dotate di autarchia, ovvero della capacità di porre in essere atti amministrativi aventi gli stessi caratteri e la stessa efficacia di quelli dello Stato.

La Camera di Commercio esercita funzioni:
  • amministrative , consistenti nella tenuta di registri, albi, ruoli ed elenchi, e nello svolgimento delle relative funzioni certificative; tra i più importanti, tra quelli di carattere anagrafico, sono il Registro delle imprese e l’Albo delle imprese artigiane.
    Tra le funzioni amministrative, si segnala anche una serie di attribuzioni certificative nel campo del commercio estero (carnet ATA, codice meccanografico per operatori con l’estero, certificati d’origine);
  • di promozione e supporto delle imprese del territorio di competenza attraverso le più varie attività: interventi a sostegno dell’esportazione, formazione e addestramento professionale, erogazione di contributi e finanziamenti alle imprese, partecipazione a mostre, fiere e rassegne e così via;
  • di regolamentazione e controllo del mercato , mediante l’attivazione di sportelli di conciliazione, di camere arbitrali nonché dell’Organismo di mediazione civile e commericale, il controllo sulle clausole inique dei contratti, l’accertamento e la raccolta degli usi locali, la tenuta del Registro informatico dei protesti cambiari del territorio di competenza;
  • di analisi statistica e di studio e ricerca in campo economico . In quest’ambito ha particolare rilievo la collaborazione con l’ISTAT per l’effettuazione dei censimenti e per la rilevazione dei prezzi di mercato dei principali beni e servizi acquisiti dalle Pubbliche Amministrazioni (per orientare queste ultime nell’individuazione del prezzo più conveniente).

Con riferimento alle attività promozionali, svolte sia direttamente sia attraverso le iniziative dell’Azienda speciale Promocamera, la Camera di Commercio di Sassari organizza annualmente corsi di formazione imprenditoriale e manageriale, offre sostegno alle imprese per la partecipazione a mostre e fiere, cura la realizzazione di progetti di particolare importanza per l’economia del territorio (ad esempio, nel campo del turismo e dell’agroalimentrare), organizza convegni e seminari e, infine, svolge un’assidua opera di informazione e di supporto a favore dell’imprenditoria locale.


DESCRIZIONE DELL’AZIONE

L’azione 5.1.1 è a gestione diretta, e verrà attuata dal GAC in via diretta e avvalendosi del supporto dell’Ente Camerale, che già in fase di approvazione del PSL era stato individuato tra i partner coinvolti nello sviluppo delle azioni di cooperazione e che per mission istituzionale svolge sul territorio locale alcune delle attività previste dalla scheda. Il GAC NS nello sviluppare l’azione promuoverà il coinvolgimento del partenariato confidando sul supporto e sensibilizzazione degli enti e associazioni che lo partecipano.

L’azione verrà realizzata direttamente dal GAC Nord Sardegna col supporto del partner CCIAA Nord Sardegna con lo scopo di:

  • Rafforzare l’interscambio e la cooperazione tra GAC.
  • Rafforzare lo scambio e la cooperazione con altri GAC del Mediterraneo intorno ad obiettivi ed interessi comuni inerenti la filiera ittica e la sua integrazione con quella turistica.
  • Sviluppare scambi di buone pratiche e di condivisione e confronto delle informazioni anche attraverso meeting, incontri e altre azioni comuni.

 

L’azione proposta riguarderà l’interscambio e il  confronto tra GAC (in ambito nazionale e/o internazionale) di esperienze e si articolerà in tre linee di intervento.

LINEA A – “Pesca e turismo nel Mediterraneo”

  • Compartecipazione alla realizzazione di N.1 incontro nel territorio GAC “NORD Sardegna” finalizzato all’approfondimento della conoscenza reciproca dei contesti territoriali, delle buone pratiche realizzate nell’ambito della pesca e delle rispettive normative su pesca-turismo e ittiturismo..
  • Compartecipazione alla realizzazione di 1 Report riguardante esperienze innovative e di successo nell’ambito della pesca-turismo e dell’itti-turismo e delle future occasioni di cooperazione tra i territori interessati
  • Partecipazione ad n.1 Evento in occasione del Forum della Dieta Mediterranea nell’ambito della manifestazione Olioliva 2014. L’evento (a cui il GAC NS ha partecipato nelle more dell’approvazione della scheda progettuale esecutiva) ha visto la presentazione dei rispettivi ambiti e contesti costieri, e la presentazione di esperienze di successo nel campo della pesca e del turismo, alla definizione di futuri scenari di cooperazione.
  • Compartecipazione a 1 Giornata promozionale d’interesse comune (se sarà possibile, si auspica in occasione dell’Expo, o altrimenti si vaglieranno alternative). Il GAC Nord Sardegna offrirà sostegno organizzativo e produrrà apposito materiale promozionale del proprio territorio costiero, dei preparati gastronomici e del pescato locale.

LINEA B – Scambio buone pratiche tra marinerie del Mediterraneo

Si ipotizza l’attivazione di uno scambio di buone pratiche. Lo scambio nasce sulla scia di rapporti instauratosi tra GAC in virtù di precedenti accordi e collaborazioni al fine di valorizzare il confronto di esperienze delle proprie marinerie.

L’interscambio prevede la composizione di una delegazione composita (di cui possono far parte oltre ad operatori del settore che attuano la pesca marittima e l’acquacoltura nel territorio del GAC “Nord Sardegna”, anche partner dell’area GAC e/o amministratori o delegati le cui attività possano incidere sullo sviluppo della filiera ittica e sulle interazioni di questa con i settori portanti dell’economia locale) che partecipi ad incontri e/o viaggio studio nel corso dei quali si acquisiscano nuove conoscenze o si affrontino temi di interesse comune, ad esempio riguardo alle tecniche di produzione, promozione, commercializzazione ecc..

LINEA C – EVOLUZIONE DELLA FILIERA

L’azione riguarda la predisposizione di strumenti, anche a supporto delle altre due linee di intervento, tesi a favorire  l’evoluzione del comparto della pesca e dell’acquacultura, anche attraverso il confronto con altri territori transnazionali. Si propone di favorire il passaggio da una dimensione locale ad una nazionale e/o transfrontaliera che presenti condizioni omologhe, promuovendo iniziative di monitoraggio e promozione, anche attraverso la divulgazione delle informazioni raccolte dall’Osservatorio camerale.

Oltre ai singoli eventi previsti per le tre linee, a conclusione dell’azione verrà organizzato un evento finale nel territorio del GAC “Nord Sardegna” al quale apporteranno il loro contributo di buone pratiche operatori e tecnici dei GAC coinvolti.

 


FOTO E VIDEO DELLE ATTIVITA’


DOWNLOAD

 

 

play