Aggiornamento FAQ – Spese missione

28.11.2014 – FAQ RIMBORSO SPESE MISSIONE. A seguito delle ultime verifiche rendicontali svolte da ARGEA si è provveduto ad aggiornare il quesito relativo alla rendicontazione delle spese di missione e alla relativa certificabilità della spesa.

A tal fine, viene messa a disposizione dei partner anche la relativa modulistica utilizzabile.

 

Quesito – MISSIONI (aggiornato al 27.11.2014)

Riconoscimento spese di missione dei partner. Per i partner del GAC che hanno sede fuori dal territorio della zona di pesca GAC, possono essere riconosciute le spese di missione (trasporto, vito, alloggio) per gli spostamenti, verso l’area GAC o anche verso altri territori, qualora si rendessero necessarie per l’attuazione dell’azione?

Per le azioni di cooperazione internazionale che quindi possono coinvolgere altri GAC d’Europa, e per la cui attuazione sono coinvolti alcuni partner del GAC, è possibile riconoscere a questi ultimi spese di missione per gli spostamenti connessi all’attuazione dell’azione di cooperazione (nel territorio GAC o europeo)?

L’Organismo Intermedio precisa che il punto 13.3 del bando di attuazione afferma quanto segue “non possono essere ammessi a finanziamento i costi per operazioni effettuate al di fuori del territorio di riferimento della zona di pesca individuata dal gruppo salvo per le operazioni a sostegno delle azioni di marketing territoriale, promozione e commercializzazione dei prodotti della zona di pesca (prodotti della pesca, promozione di percorsi enogastronomici, turistici e ricreativi, ecc.) e per le azioni di cooperazione interregionale e transnazionale”.

Si ritiene che tali spese possano essere riconosciute anche ad un partner che partecipa ad azioni della tipologia sopra descritta, per conto del GAC. Nel bando di attuazione e nei documenti di riferimento non viene precisato se le spese di missione di un partner che ha sede fuori dal territorio del GAC possano essere riconosciute, ma si ritiene che questo sia possibile quando un partner è direttamente coinvolto nell’attuazione di un’azione del PSL.

Per le modalità di rendicontazione si consideri quanto specificato dal regolamento interno all’art. 17 ovvero:

1) Per i viaggi fino a 500 km (andata e ritorno) è previsto l’utilizzo del mezzo pubblico o della autovettura con rimborso km pari ad 1/5 del costo della benzina verde e applicazione delle tabelle km desumibili tabelle ufficiali (es. ACI).

2) Il rimborso delle spese di viaggio effettivamente sostenute e documentate che si intendono rimborsabili sono, solo ed esclusivamente, le seguenti:

  • Spese autostradali o mezzo pubblico
  • Spese di parcheggio e/o Taxi;
  • Spese per pasto. Il costo massimo rimborsabile è di 25,00 euro per pasto con un massimo 50 euro a giornata. Non potranno essere rimborsati oltre i due pasti giornalieri a persona, se non a seguito di motivate esigenze aziendali di rappresentanza e comunque dietro specifica dichiarazione;
  • Spese di alloggio in Hotel massimo 3 stelle; le spese di alloggio in Hotel saranno ammesse per un numero di pernottamenti limitati ai lavori in programma;

3) Per i viaggi oltre i 500 km (andata e ritorno) è previsto il rimborso del mezzo pubblico più conveniente in termini economici e temporali per la destinazione prevista (treno o aereo, biglietto di classe economica). Nel caso si utilizzasse l’autovettura propria, il rimborso è comunque limitato al costo sopra previsto, salvo autorizzazione specifica del Consiglio Direttivo o del Presidente, in casi urgenti e indispensabili.

***

Si consideri inoltre che hai fini del riconoscimento delle spese di missione, conseguentemente alle recenti verifiche effettuate da AEGEA , tali spese potranno essere riconosciute solo se oltre alle pezze giustificative a corredo verranno presentati documenti che dimostrino le ragioni e l’effettività della missione (lettere di convocazione, brochure eventi, fogli firme e reportistica connessa alle riunioni, ogni altro documento che dimostri partecipazione e presenza alle riunioni/eventi).

Le spese di missione per essere rimborsate ai partner operativi dovranno essere allegate (col prospetto riepilogativo di cui si rende disponibile il format) alla nota di debito e dovranno risultare già sostenute dal partner che ne chiede il rimborso (compreso l’onere per il rimborso chilometrico: 1/5 del costo della benzina. Il costo della benzina va desunto riportando riferimenti “CERTI” es: costo risultante dalle TAB ACI dei Prezzi dei carburanti aggiornate settimanalmente e scaricabili dal seguente link: http://www.aci.it/i-servizi/servizi-online/costi-chilometrici.html?no_cache=1). Si riporta a titolo esemplificativo la tabella aggiornata al 17.11.2014:

PrezziCarburantiWeb_2010-2014

Per la definizione delle distanze chilometriche si faccia riferimento al seguente link: https://servizi.aci.it/distanze-chilometriche-web/

Non sono certificabili le diarie giornaliere.

Si allega esempio di modulo missione ad uso dei partner operativi:

MODULO MISSIONI